Alcune ASL hanno bloccato i calciatori di Serie A, impossibilitati così a raggiungere le rispettive Nazionali. Contrariato Marotta.

Le ASL condizioneranno lo svolgimento del campionato di Serie A 2020-2021? Questa è l’ ultima preoccupazione del campionato italiano.

I giocatori di Roma, Fiorentina e Sassuolo sono impossibilitati a raggiungere il ritiro delle Nazionali e rispondere presente alla convocazione. A deciderlo le ASL competenti del territorio di riferimento, che hanno bloccato i calciatori in isolamento, mentre altre hanno dato scelto di dare il via libera nel rispetto del protocollo UEFA, come ad esempio quelle di Milano e Genova.

Questo atteggiamento delle ASL non piace alla molto alla classe dirigente della Serie A, e l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha chiesto l’intervento del ministro Spadafora per cercare di non alterare ancora di più questo campionato.

I giocatori nerazzurri, infatti, potranno raggiungere i rispettivi ritiri con mezzi privati.

Intanto il commissario tecnico Roberto Mancini, ancora positivo al Covid, ha convocato per precauzione quarantuno giocatori in vista del triplice appuntamento azzurro dei prossimi giorni: l’amichevole con l’Estonia mercoledì 11 a Firenze e gli ultimi due incontri di Nations League contro Polonia e Bosnia Erzegovina di domenica 15 a Reggio Emilia e mercoledì 18 a Sarajevo. 

È proprio il caso di dire che capita di levare qualche granellino dallo scarpino quando la ASL non ti fa raggiungere la Nazionale? Ma se questo dovesse accadere, non bisogna preoccuparsi, in quanto si ha una scusa in più con il caffè Granellone al bancone!