Da domani fino al 15 novembre 2020 si svolgerà online l’evento Biennale Tecnologia, un programma interamente gratuito per capire come costruire insieme un domani sostenibile e una pausa caffè funzionale.

Più di 140 appuntamenti, 260 ospiti da tutto il mondo, 6 mostre, 6 spettacoli, 1 Maxischermo e 50 attività per Politecnico Aperto.


“Con un programma intenso e ampio, che può incontrare l’interesse di un pubblico nazionale e non solo, siamo orgogliosi di annunciare che la prima edizione di Biennale Tecnologia si svolgerà garantendo a tutti la possibilità di seguire tutti gli appuntamenti online”. Così il rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco ha annunciato le caratteristiche principali della prima edizione di Biennale Tecnologia, la manifestazione organizzata dall’Ateneo torinese dopo il successo del Festival della Tecnologia del novembre 2019. “Siamo infatti profondamente convinti della valenza culturale di un evento di grande portata come questo – continua il Rettore Saracco – che proprio in un momento storico complesso come quello che stiamo vivendo assume ancora maggiore significato: la riflessione culturale su temi sensibili come quelli dello sviluppo della tecnologia e del suo rapporto con la società ci sembra un diritto da tutelare ancora di più oggi, quando il mondo in cui viviamo si è dimostrato così interconnesso e la tutela della sostenibilità, intesa in senso ambientale, ma anche sociale ed economico, è diventata così fondamentale”.

Biennale Tecnologia articolerà la sua riflessione aperta, plurale e inclusiva in lezioni, panel, laboratori, spettacoli e mostre che coinvolgeranno scienziati, tecnologi, scrittori, economisti, filosofi, giornalisti, storici, artisti, chiamati a dialogare fra loro e con un pubblico ampio e trasversale, fatto di studenti di scuole e università, famiglie, aziende, esperti e cittadini, che potranno seguire gli incontri in diretta streaming.

Dal 12 al 15 novembre 2020 sulla piattaforma www.biennaletecnologia.it, si terrà quindi una manifestazione di respiro internazionale che intende proporre un’ampia riflessione culturale e
civile sul rapporto fra tecnologia e società.

Un’edizione che si apre alla sfida di cogliere le migliori opportunità offerte dal digitale che in questi mesi il Politecnico ha ulteriormente potenziato.

Con la possibilità di comprendere magari anche come vivere al meglio la pausa caffè con il telelavoro o con lo smart working?

La realizzazione è stata resa possibile grazie alla fiducia che importanti realtà del territorio hanno voluto accordare alla manifestazione, contribuendo al suo sostegno e portando contenuti al programma: Intesa Sanpaolo e Iren in qualità di main partner, Lavazza, Avio Aero e Leonardo come sponsor, Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione Links, che hanno sostenuto l’iniziativa.