Partite con stadi vuoti e scarse emozioni, istituzioni e politici vittime: in questi giorni il Teatro del Calcio è in balia del Coronavirus. Domani con il consiglio straordinario indetto dal presidente Figc Gravina avremo notizie più sicure e confortanti.

Fare filtro, davanti all’emergenza Coronavirus, tra realtà e ipotesi in questa fase del campionato è importante! Continuare o sospendere la Serie A? Questo lunedì post – Derby d’Italia e Festa della Donna è stato convulso, frizzante ed “espressamente” dibattuto. Le voci si rincorrono: “Sospendiamo la Serie A fino al 3 aprile”, “Stop al campionato, precedenza alla salute degli italiani”, “No, si deve continuare, bisogna giocare per i tifosi chiusi in casa”. Il capitano della Sampdoria che si domanda: “Qual è il senso di non strigersi le mani durante il saluto pre-partita per poi abbracciarci sui corner una volta che il match è cominciato?”.

Tutte queste domande avranno la loro risposta domani con il consiglio straordinario convocato dal presidente Figc Gabriele Gravina che dalle ore 14 cercherà di trovare una soluzione a questo campionato contagiato da incertezze, disagi, polemiche e imbarazzi da Coronavirus. Speriamo che insieme al consiglio straordinario ci sia anche un caffè filtrato “a dovere e a piacere” allo scopo di prendere decisioni sane e intelligenti per il benessere della collettività.

Intanto le partite di ieri per noi più interessanti si sono concluse così, facendoci intuire che nel caffè di qualità lo zuccherò è veramente superfluo:

Milan-Genoa: 1-2

Sampdoria-Hellas Verona: 2-1

Juventus-Inter: 2-0