Il Brescia Calcio licenzia Mario Balotelli. Per l’attaccante l’ennesima occasione persa per dimostrare la sua vera forza e il talento indiscutibile.

Massimo Cellino ha dato ordine al suo legale di intraprendere la via per la risoluzione del contratto di Mario Balotelli.

Da fine maggio Super Mario non si è mai allenato con continuità e non si è presentato al campo d’allenamento per svolgere le quotidiane sedute insieme ai suoi compagni di squadra.

Anche Diego Lopez, l’attuale allenatore delle Rondinelle, ha confermato la disattenzione e il mancato ardore di Balotelli: “Nella vita contano i fatti, non le parole. Siamo quello che facciamo, non ciò che scriviamo o diciamo, la squadra ha preso una strada, Mario un’altra”.

Il club di Massimo Cellino ha inviato al giocatore una lettera per la rescissione unilaterale del contratto. Questa decisione è scaturita quando Balotelli ha presentato un certificato medico a causa di una sospetta gastroenterite dopo settimane di grande tensione con la società.

Semplice mal di pancia, spossatezza nei confronti del calcio giocato o una tazzina di caffè di troppo? Qual è stato l’ultimo vero problema di un campione che palla al piede ha sempre illuminato gli occhi dei suoi tifosi?

Forse la risposta a questa domanda la conosceremo nei prossimi giorni…intanto la redazione del Caffè del Viperetta augura tutto il meglio a Balotelli per la sua vita e la sua carriera!